Site powered by CMS Joomla (www.joomla.it)
Design by GEEO S.r.l.
 
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.

Renato Camurri (a cura di)
2011/1 Fascismi locali


formato: 15x21 cm, 208 pp.
rilegatura: brossura cucita
isbn: 9788883146336
prezzo:  €14.00

collana: Venetica. Rivista di storia contemporanea



Dai quattro saggi che compongono questo numero di Venetica, emerge il dialogo costante nel Ventennio fascista tra Roma, intesa come luogo delle decisioni politiche e istituzionali, e le periferie. Periferie, o meglio province per nulla passive, pare. Anzi. I saggi evidenziano città in grado di contrattare, fors’anche di “resistere”, alle richieste (o alle torsioni) provenienti dal potere centrale. Ne esce rafforzata la tesi che il fascismo non fu affatto un movimento politico/monolite in grado di comprimere ogni residuo di vitalità locale.

INDICE

Renato Camurri
Introduzione. Le periferie del fascismo: note di lettura

Alessandro Baù
Amministrare la provincia. Lo Stato, il Partito nazionale fascista e la società padovana (1929-1938)

Carlo Monaco
Partito, Stato e capitale a Belluno (1922-1939). Appunti di ricerca

Valentino Zaghi
“Di crisi in crisi”: il Partito nazionale fascista in Polesine

Francesco Clari
Élites locali, Partito e Stato a Verona (1928-1943)

APPENDICE

Alessandro Baù, Antonio Marco Furio, Carlo Monaco
Il Veneto nel rapporto di Mussolini ai segretari federali (1930)

Carlo Monaco
Il fascismo nel Veneto. Riferimenti bibliografici (1991-2010)

Scarica il numero